echo '?' . filemtime( get_stylesheet_directory()

E’ stata una bella giornata di sole

Dec 20th, 2005 | By | Category: Eventi

A proposito del concerto pro-Angal di Domenica 18/12 a Firenze Gabriele ci manda questo resoconto…

E’ stata una bella giornata di sole
domenica 18
e faceva freddo,
però c’era anche un concerto in Piazza
della Passera, a Firenze.

E poi c’era anche un clown, acrobata, trampoliere, mangiafuoco,
che incantava i bambini
e poi c’era un signore, Stefano di Puccio, che ogni tanto andava sul palco e
incitava la gente a mettere la mano al portafoglio per donare.

Un dono ? A Natale ?
Per Angal.
Angal ?
Ed ecco che la magia si fonde con la realta’.
Gente che passa per una intima piazza della Vecchia Firenze, S.Frediano,
si trova improvvisamente a fare i conti con un clown, con un bicchiere di cioccolata calda offerto gratuitamente, con un orchestrina jazz e con un ospedale che si chiama Angal.

Angal ?
Ma dov’è Angal ?
Cosa succede ad Angal ?
Perchè Angal ?

La gente si chiede…
Poi la gente sa anche ascoltare ed allora ecco che salta su un altro signore sul palco, a dire che Angal è un ospedale rurale, in Uganda, dove ci sono 280 posti letto e 4 medici che curano, bene, un sacco di gente e molti bambini.
Che in questo ospedale il personale sanitario, un tempo non lontano, era tutto italiano ed ora son tutti africani.
Ma i medici italiani continuano una presenza che è come un’antica amicizia che non muore mai e si rinnova sempre.
E a fine serata si fa i conti di quanto la gente, passando, ascoltando, ha lasciato nel salvadanaio del clown.
1.600 euro.
Poco ? Tanto ?
Qui in Italia rappresentano poco meno dello stipendio mensile di 1 infermiere.
Là in Uganda consentono di pagare lo stipendio ad almeno 32 infermieri.

E a parte i numeri è importante che un giorno, nei pressi di Natale, in una piazza di Firenze, qualcuno si sia trovato a chiedersi “Angal ?” “cos’è Angal ?” “Perchè Angal ?”.
Anche così il mondo va avanti.

Gabriele Maciocco

Leave Comment