echo '?' . filemtime( get_stylesheet_directory()

Angal day 2006 – il resoconto

Jul 1st, 2006 | By | Category: Annunci, Soci

Si è tenuto il 18 giugno alla Torretta sui Colli Berici l’ANGAL DAY, il tradizionale incontro dei medici, che hanno lavorato ad Angal, e delle loro famiglie.

Eravamo in 53, compresi i bambini.

Eccezionale la presenza dei missionari DOC della missione di Angal : Centis, Colleoni, Zanei, Zecca, Bonafini, Bortolasi oltre a Don Dante Carraro (Cuamm).

Dopo la Messa, concelebrata, e il pranzo preparato collettivamente, si è tenuta l’Assemblea (soci presenti 18).

Secondo la prassi, dopo la lettura del verbale della precedente assemblea, è stata esposto nella RELAZIONE FINANZIARIA il bilancio consuntivo del 2005 e quello preventivo del 2006. Dopo l’approvazione da parte dell’Assemblea, si è passati alla lettura della relazione delle ATTIVITA’ svolte dai vari Soci:

  1. Raccolta fondi, in parte attraverso l’attività dei Gruppi d’Appoggio in varie città d’Italia ( 3 a VR, 3 a VI , BZ,AO, TO, FI, BR, PC) e con progetti presentati ad Enti pubblici (Regione Veneto, Aosta) e privati (CariVerona Fondazione).

  2. Rafforzamento della rete di medici e di tecnici disposti a dedicare la loro opera anche per periodi brevi ad Angal (Dr.Polo, Sigillino, Smacchia, Gabriele Maciocco, Rodolfi, ecc.)

  3. Organizzazione di uno stage di studio di 3 sett. al quale hanno partecipato 4 medici della Caritas di Roma.

  4. Invito al Dr. Alfred Acanga di venire a Negrar (VR), dove ha frequentato il reparto urologico per acquisire le tecniche endoscopiche (TURP ecc.).

Nel corso dell’Assemblea si è affrontato il problema del trattamento dei dati personali (LIBRO DEI SOCI), quello del REGOLAMENTO INTERNO, ed è stato eletto il Collegio dei PROBIVIRI (i soci Rodolfi, Scantamburlo, Sarti).

Per quanto si riferisce alla situazione dell’Ospedale di Angal, Mario e Claudia, ritornati il 1° giugno dopo la loro solita missione di 2 mesi, hanno già riferito i principali eventi che sono stati pubblicati sulle pagine delle News di questo Sito

Da evidenziare inoltre le conclusioni alle quali sono arrivati i Responsabili dell’Ospedale (Amministratore e Medical Superintendent) e cioè:

  • Nel prossimo futuro le risorse finanziarie provenienti dall’Associazione non dovranno essere impiegate per la costruzione di nuove strutture ma per Le spese correnti (salari del personale, medicine, carburante ecc) in continuo aumento, che stanno minacciando, a causa della politica economica del governo, la stessa sopravvivenza delle strutture sanitarie private no-profit del paese.

  • Il problema del reperimento di nuovi medici locali si sta facendo sempre più pressante e grave, soprattutto a causa della prossima partenza del Dr .Alfred, ad Angal da 20 anni. E’ convinzione comune che sia necessario aumentare lo stipendio ai medici locali, anche in considerazione che Angal è una sede disagiata. Il Dr. Cardellino pensa di lanciare, tramite l’Associazione valdostana “KARACEL” recentemente da lui fondata per aiutare Angal, la campagna “adottiamo un medico”.

  • Il progetto di informatizzazione dell’Ospedale, sostenuto dall’Associazione Informatici senza frontiere procede, anche se le difficoltà non mancano.

  • Sr. Stella, superiora delle suore africane e da anni caposala del Reparto femminile,recentemente specializzata (9 mesi di corso) nell’assistenza domiciliare agli ammalati da Aids, ha chiesto un contributo all’Associazione per iniziare la sua attività. Si valuterà l’entità dell’aiuto che potremo dare, a fronte di un preventivo di spesa di 9.000 €.

L’Assemblea si è conclusa alle 16, 40 dando mandato al Consiglio Direttivo di :

  • Esaminare le domande di iscrizione (7) e dare risposta ai richiedenti entro 30 giorni.

  • Valutare i pareri di TUTTI I SOCI, ai quali verrà mandata un’email, per eventuali cambiamenti alla bozza di Regolamento, presentata e valutata dall’Assemblea.

  • Stimare secondo le possibilità finanziarie e sentito il parere dell’esperto in materia ,Fratel Daniele Giusti – Segretario dell’Uganda Catholic Medical Bureau -, quanto l’Associazione può investire di risorse per risolvere il problema reperibilità dei medici locali.

Leave Comment