echo '?' . filemtime( get_stylesheet_directory()

Addio a Don Luigi

Nov 30th, 2015 | By | Category: News

ADDIO A DON LUIGI MAZZUCATO 1927-2015

Don_Luigi_MazzucatoCaro Piero, oggi siamo stati al funerale di don Luigi. Il duomo di Padova era affollatissimo: c’erano i “vecchi” come noi, tantissimi giovani, una trentina di sacerdoti e due Vescovi. Lui, così schivo, si sarà sentito imbarazzato, ma, quanto ha detto di lui don Dante (*), attuale Direttore del CUAMM, senza enfasi, con molta compostezza, gli sarà piaciuto. Ci siamo commossi, papà ed io, ricordando le tappe della nostra amicizia con don Luigi, il nostro percorso all’interno del CUAMM, la decisione di continuare il suo impegno ad Angal, dando vita all’associazione onlus “Amici di Angal”, che Giannino Busato, in un’occasione, ha definito una “gemmazione” del CUAMM.

Ti mando una foto di don Luigi che pubblicherai nel sito e alcune frasi ricavate da una sua intervista rilasciata in occasione del conferimento della laurea honoris causa in diritti umani, avvenuta l’11 nov.del 2010.

“Con l’accoglienza, il rispetto, il dialogo e, soprattutto l’ascolto e la fiducia, ho imparato a conoscere il valore e la ricchezza del diverso, a voler bene alle persone, a scoprire ed apprezzare i doni di ciascuno e a fare causa comune, cercare il bene comune, dimostrare che si può costruire una convivenza pacifica e proficua per tutti, uomini e popoli.”

(*) Don Dante scriveva, venerdì 26 novembre:

Carissimi,
come molti di voi già sanno, nel tardo pomeriggio di ieri giovedì 26 novembre, il nostro caro don Luigi è entrato nell’abbraccio del suo Signore, amante della vita. Quella vita che ha servito nei più piccoli, nei poveri, negli ultimi, con slancio, intelligenza, dedizione, tenacia infaticabili. Ciascuno di noi lo ricorda a suo modo, come amico, padre, fratello, sacerdote, missionario, perché si è fatto prossimo di tutti, ha condiviso con spontaneità e umanità i cammini di ciascuno, incoraggiando, sostenendo, rallegrandosi e anche soffrendo quando arrivava il tempo della prova.
Ha reso Medici con l’Africa Cuamm la realtà stimata e autorevole che è oggi  in Italia e nel mondo e tutti noi una famiglia, perché a questa cura dell’altro teneva con il suo stile sobrio e inconfondibile.

Come famiglia, con la stessa semplicità, portando ciascuno nel cuore l’eredità preziosa di una sua parola, di un ricordo, di un momento di vita, vogliamo riunirci nei prossimi giorni. La camera ardente sarà aperta nella nostra casa in Via San Francesco 126 a Padova dalle ore 9.00 alle ore 20.00 di sabato 28 e domenica 29 novembre. Per chi desidera, domenica 29 novembre alle ore 16.00 ci raccogliamo per un momento di preghiera.

Ci uniremo poi lunedì 30 novembre alle ore 10.30, per condurlo a piedi verso il Duomo dove il Vescovo di Padova don Claudio Cipolla presiederà la liturgia funebre alle ore 11.00.

Ci sentiamo uniti nel grazie, nel ricordo e nella preghiera
Vi abbraccio

Don Dante Carraro

Comments are closed.