echo '?' . filemtime( get_stylesheet_directory()

Cosa faremo con questi contributi

* Cosa faremo con questi contributi ?

Uno dei lati positivi del devolvere ad enti piccoli come il nostro il 5 per mille è che è molto più facile sapere esattamente come saranno spesi questi soldi. La nostra associazione pubblica annualmente il bilancio e lo mette a disposizione di chi ne facesse richiesta. Certo, non abbiamo una pubblicazione periodica su cui pubblicarli, che costerebbe troppo, tuttavia abbiamo un sito web, questo che state leggendo e tramite questo canale si può accedere pubblicamente a queste informazioni.

Per questo finanziamento attraverso il 5 per mille vorremmo fare di più, ancora più trasparentemente e quindi pubblicheremo un resoconto dettagliato di come questi soldi verranno spesi. Ma prima ancora vi raccontiamo come abbiamo intenzione di spenderli, naturalmente in termini qualitativi, perchè non sappiamo a quanto ammonterà l’importo complessivo e quindi non sappiamo come lo frazioneremo. Una cosa tuttavia è certa: diversamente dalle grandi organizzazioni in cui una buona fetta del budget è spesa in burocrazia, stipendi, infrastruttura, viaggi, rimborsi spese, bonus ecc. (la lista potrebbe continuare per molto), nel nostro caso tutte le spese di questo tipo sono coperte da autofinanziamento, ovvero da noi stessi, senza intaccare il budget dell’associazione.

Ci sono oggi 4 progetti principali che stiamo seguendo e finanziando con il nostro budget ed un certo numero di altri progetti finanziati da associazioni o enti a noi collegati e che agiscono su base esclusivamente volontaria.

I nostri progetti, illustrati nella pagina dedicata, sono in sintesi:

Questi progetti assorbono circa 82.000 € all’anno, a cui si vanno ad aggiungere

* Contributo stipendi ai medici africani dell’Ospedale
Questo problema è stato discusso nell’ultima riunione del Direttivo , tenuta il 16/3. E’ giunto il momento di aumentare lo stipendio dei medici per adeguarlo il più possibile agli stipendi fissati dal governo. E’ anche una questione di giustizia se si tiene conto che tre medici (il quarto se n’è andato il mese scorso) devono provvedere a 280 e più pazienti ricoverati, in un posto disagiato , lontano dalla capitale, senza la possibilità di contatti sociali e culturali, e soprattutto senza la possibilità di integrare lo stipendio con la libera professione.

CONCLUSIONE: per risolvere tale carenza di personale medico, oramai divenuta critica e inaccettabile, dovremmo preventivare un fabbisogno mensile di 5.000$.

* Assistenza agli ammalati di AIDS
Questo in ordine di tempo è l’ultimo progetto, che si è deciso (sempre il 16/3) di affrontare, dal momento che sono stati offerti dal Governo i farmaci per la cura di tale malattia. Questo indubbiamente è un contributo importante ma non risolutivo: per attuarlo ci vuole PERSONALE addestrato (medico, infermieri, un laboratorista) e un laboratorio attrezzato (apparecchiature per la conta dei linfociti ecc).

CONCLUSIONE: per il personale la spesa mensile prevista è di 1.800 $, per l’attrezzatura di laboratorio si conta di averla gratuitamente da qualche Organizzazione Internazionale.

Per far conoscere questa iniziativa… »