echo '?' . filemtime( get_stylesheet_directory()

I progetti

Oltre al sostegno dell’Ospedale, l’Associazione è impegnata in vari progetti a favore soprattutto dei bambini.
I più significativi sono:

  • Assistenza degli orfani da AIDS

    Offre un aiuto diretto alle famiglie locali che accolgono e si prendono cura di questi orfani. Le varie situazioni vengono seguite in particolare da due collaboratori locali, estremamente fidati e motivati, che due volte al mese incontrano la famiglia affidataria, consegnano la somma di denaro e raccolgono notizie particolari.Con cadenza semestrale il Dr. Marsiaj e sua moglie controllano lo stato di salute, nutrizione, benessere degli orfani assistiti (217 al 30 novembre 2008).

    Puoi aiutarci a sostenere un altro bambino orfano con una donazione di 200 euro all’anno (poco più di 50 cent. al giorno), provvedendo in questo modo alle sue elementari necessità (sostentamento, vestiti, cure
    mediche, istruzione).

    Scopri il Progetto assistenza orfani da AIDS

  • Operazione Proteine

    Fa capo al Centro Nutrizionale (Nutrition Unit) interno all’Ospedale, che fornisce tre pasti al giorno ad alto contenuto proteico ai bambini con forme gravi di malnutrizione.L’attività del Centro, avviata e coordinata da Claudia Marsiaj, coinvolge le mamme in lezioni di educazione nutrizionale, seguendole nella preparazione del cibo e istruendole sull’utilizzo delle risorse alla loro portata.

    Dal Centro viene inoltre distribuito il cibo anche ai pazienti degli altri reparti segnalati dal medico come particolarmente bisognosi (in totale da 60 a 70 pasti al giorno).

    Aiutaci a sostenere il Progetto “Operazione Proteine”, che comporta una spesa annua di 9.500 euro.

    Scopri il progetto Operazione Proteine

  • Ricovero gratuito per i bambini

    Permette di ricoverare tutti i bambini malati, anche per lunghi periodi, chiedendo solo il contributo simbolico di 1 euro.Avviato nel 1998, ha permesso di salvare moltissime vite.

    Aiutaci a sostenere il Progetto “Ricovero gratuito per i bambini”, che richiede più di 30.000 euro all’anno.

    Scopri il progetto Ricovero gratuito per il bambini

  • Samaritan Fund

    Questo “fondo” permette di ricoverare le persone che non possono pagare la sia pur modesta retta chiesta dall’Ospedale e di fornire gratuitamente i cosiddetti “farmaci salvavita”.

    Aiutaci a sostenere il Progetto “Samaritan Fund”, che comporta una spesa annua di circa 10.000 euro.

    Scopri il progetto Samaritan Fund

  • Open Hospital

    Anche se non è un progetto strettamente gestito dalla nostra associazione, il progetto Open Hospital è in corso ad Angal dal 2005. Si tratta di un software OpenSource per la gestione di ospedali in aree di sviluppo, voluto e diretto da Girolamo Botter, responsabile dei servizi informativi del Gruppo SME e presidente dell’associazione Informatici Senza Frontiere.

    Il software Open Hospital è stato sviluppato da un gruppo di soci di Informatici Senza Frontiere, con la preziosa collaborazione degli allievi dell’IstitutoTecnico Volterra di San Donà di Piave. Successivamente, è stato installato e implementato presso il St.Luke Hospital; all’installazione sono stati affiancati dei corsi di informatica che hanno reso il personale dell’ospedale autonomo nell’utilizzo dei pc e del software.

    Scopri il progetto Open Hospital

Negli ultimi anni inoltre sono state eseguite per mezzo dei fondi raccolti dall’Associazione alcune importanti modifiche strutturali nell’ospedale (impianto fognario, costruzione di un padiglione di isolamento per le malattie gravi ad alta infettività, ampliamento del reparto di Pediatria, sempre troppo affollato, elettrificazione a pannelli solari, ristrutturazione della Nutrition Unit) e sono stati sponsorizzati alcuni membri dell’Ospedale riconosciuti altamente meritevoli con corsi di formazione ed aggiornamento professionale. Si provvede inoltre ad un continuo razionale aggiornamento tecnologico dell’Ospedale, fornendo strumenti e corsi d’istruzione per il loro utilizzo.